Centro Studi Laicità: chi siamo e cosa facciamo

Il Centro Studi Laicità  è, giuridicamente, un’associazione non riconosciuta, priva di personalità giuridica e che non gode di un’autonomia patrimoniale.

Nella realtà è un gruppo di studenti ed ex studenti che con il contributo del Prof. Giovanni Cimbalo ha deciso di interessarsi alle tematiche della laicità e di farne un argomento di discussione in ambito universitario.

Centro Studi Laicità

Cos’è per noi la laicità? Bella domanda.

Claudio Magris ha affermato che  “Laico non vuol dire affatto, come ignorantemente si ripete, l’opposto di credente (o di cattolico) e non indica, di per sé, né un credente né un ateo né un agnostico. Laicità non è un contenuto filosofico, bensì una forma mentis; è essenzialmente la capacità di distinguere ciò che è dimostrabile razionalmente da ciò che è invece oggetto di fede, a prescindere dall’adesione o meno a tale fede; di distinguere le sfere e gli ambiti delle diverse competenze, in primo luogo quelle della Chiesa e quelle dello Stato.
[…] Laicità significa tolleranza, […] essere liberi dall’idolatria e dalla dissacrazione, entrambe servili e coatte. Il fondamentalismo intollerante può essere clericale (come lo è stato tante volte, anche con feroce violenza, nei secoli e continua talora, anche se più blandamente, ad esserlo) o faziosamente laicista, altrettanto antilaico”.

Non possiamo che associarci a questa brillante definizione; le nostre attività (cineforum, convegni- seminari e attività giornalistica) sono sempre state volte a all’analisi di tutte le tematiche che l’ampio mondo della laicità abbraccia.
Etica e bioetica, diritti civili, diritti delle minoranze religiose, medio oriente e islam, rapporti tra scienza e religione sono stati “il nostro pane quotidiano”; abbiamo guardato alla realtà senza dimenticare il panorama legislativo e sociale, dando voce ad esperti e a coloro che in prima persona lottano contro “il fanatismo religioso” che impedisce a una libera società di decidere con libera coscienza.

Siamo convinti che nell’aria ci sia tanta voglia di laicità, per questo dobbiamo cominciare a esibirla senza inibizioni.

È tempo di una liberazione laica!

STAY TUNED, STAY LAIC!
Il CSL

I nostri contatti:
Facebook: Centro Studi Laicità Unibo;
E- mail: redazionelaica@gmail.com;
Twitter: @Cslunibo;

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.