DESIGN WEEK 2016: A BOLOGNA UNA DELLE MANIFESTAZIONI PIU’ ATTESE DELLA STAGIONE

Violin Paintig, PINKO store

Violin Paintig, PINKO store

È tempo di Design Week a Bologna. Per la seconda edizione dell’evento internazionale, in concomitanza con CERSAIE, la città ripropone la manifestazione dedicata alla promozione della cultura del design. Fino al Closing Party di sabato sera circa 300 eventi per 160 espositori accolgono

Sulla programmazione di ieri è da ricordare la performance live Violin Painting: la violinista Laura Masotto ha accompagnato l’improvvisazione pittorica di Elena Crisanti all’interno dello store PINKO di Piazza Minghetti. La nuova collezione fall/winter del brand giovanile è

stata lanciata con la stessa energia trasmessa dai capi in verde smeraldo che dominano la stagione.

Notevole anche l’installazione presso il laboratorio di ceramiche Crete Piéce Unique. Elisabetta Bovina e Carlo pastore, titolari dello studio, hanno fondato Elica, progetto a coronamento del lavoro ventennale nel settore delle arti applicate e del design. Con la collaborazione della musicista e attrice Meike 14509339_10210437863611928_604381658_nClarelli e dei designer Giulio Mannino e Davide Tuberga, è stata inaugurata Ipotesi disturbata per una ricomposizione dell’idea di design. La creazione interattiva, che si avvale di una stampa 3D e di un background di studi sulla genetica, è visitabile fino al 4 ottobre in Via San Felice 48/a.

Molto atteso, invece, l’appuntamento delle 19.00 di oggi per un cocktail all’Ex Atelier Corradi. Il salone per abiti da spose è rimasto tale e quale in quella che è una favola iniziata 60 anni fa al secondo piano di via Rizzoli 7.

Per la serata, invece, l’incontro è con la leggenda della scena chiptune Sebrepulse a Dynamo, la Velostazione. Il dj si esibirà nella scenografia monumentale del Pincio, alla Montagnola.

Curiosa la design exhibition nella galleria Art’è in via Frassinago 2/a prevista per sabato alle 17.00. Il

Installazione DNA a Crete Piéce Unique

Installazione DNA a Crete Piéce Unique

progetto del direttore Marco Dallari porterà in analisi il rapporto che lega interior design e moda: i velluti delle tappezzeria si rinnovano nella realizzazione di accessori fashion.

Divertente , poi, la proposta all’Ex Ospedale dei Bastardini in via d’Azeglio 41 dove l’editore Luca Sossella presenterà Pornhub. Ne parlano gli autori Emanuela Ciuffoli e Marco Pulzelli di Gazduna: durante il talk verrano individuati gli insegnamenti da trarre nel porno e per poi capire come investirli nel proprio business di web marketing.

Creatività, divertimento e cultura trovano dove far festa insieme, permettendo di riscoprire anche i luoghi più preziosi e nascosti della città. Organizzata secondo il fitto programma di appuntamenti disponibile sul sito Bologna apre le sue porte. Da Palazzo Pepoli – Museo della Storia di Bologna – a Palazzo Isolani, da Piazza Maggiore al Teatro Anatomico dell’Archiginnasio, dall’ex Ospedale dei Bastardini a Palazzo Hydra, da Palazzo Zambeccari a Palazzo De’ Toschi, da Galleria Cavour all’ex Atelier Corradi. BDW 2016 invade le gallerie e gli showroom con nuovi percorsi tematici ad animare la città.

 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *