life-film-trailer-trama-recensione-

Anton Corbijn, regista e fotografo di origini olandesi, dopo aver già sperimentato il genere del film biografico con “Control” (2007), che racconta una piccola parte della vita di Ian Curtis (l’eclettico leader della band inglese dei Joy Division), ripercorre lo stesso cammino con il suo ultimo lavoro: “Life”.

Il film racconta l’incontro speciale tra il fotografo della rivista Life, Dennis Stock (interpretato da un problematico Robert Pattinson), e l’attore emergente di Hollywood James Dean (Dane DeHaan). Il fotografo, sicuro di aver visto nell’attore introverso quel briciolo di novità che lo porterà ad essere famoso, segue James nella sua instabilità emotiva e la riporta sulla rivista Life un giorno prima l’uscita in sala del film “La valle dell’Eden”, il suo primo film da protagonista che avrebbe lanciato la sua carriera. Sfortunatamente, come è noto alla cronaca, James Dean muore pochi mesi dopo all’età di 24 anni per un incidente stradale, ponendo fine a quella che si prospettava una brillante carriera cinematografica.

LIFE4

Nonostante il film risulti abbastanza soporifero per la lentezza delle riprese e per i dialoghi poco vivaci, sembra che James Dean sia stato, in qualche modo, una rivoluzione nel mondo del cinema. Con una personalità indecifrabile, una schiettezza disarmante, una tenerezza puerile, con un male di vivere perenne, James si fa strada nel difficile mondo di Hollywood, con l’unica speranza di recitare bene e di recitare cose belle. Sarà la stessa lontananza da casa, probabilmente, ad indurlo ad essere così sensibile ed esplicito sullo schermo. A riempire il contenitore della sua eccessiva emotività è la storia d’amore con la famosa attrice italiana Anna Maria Pierangeli (interpretata da Alessandra Mastronardi), terminata ad insaputa dell’attore dopo l’annuncio del matrimonio con Vic Damone, un cantante italo-americano.

Dane DeHaan, purtroppo, riesce in modo poco convincente ad esprimere la personalità di James Dean. Ad esempio, quasi mugugnando, tenta di imitare la parlata peculiare dell’attore hollywoodiano, ma il risultato è una pura e mal riuscita imitazione. A quanto pare i panni di un 23enne degli anni 50, non sono facili da indossare per un quasi trentenne del ventunesimo secolo.

life_2

Dennis Stock è il fotografo che inciampa sulla strada di James, colui che in qualche modo riesce a carpire dall’attore quella parte latente che lo renderà famoso ed amato dal pubblico americano. In realtà, per quanto la loro amicizia potesse essere sincera (Dennis addirittura passerà alcuni giorni in compagnia dei familiari di James nella sua casa d’origine), il fotografo appare come un uomo brutalmente egoista, con un figlio a carico incapace di gestire e una ex moglie arrabbiata che chiede sempre del denaro. La voglia di rivalsa di Dennis lo porta ad inseguire un attore ancora sconosciuto, capriccioso ed incontentabile; ritiene che questo servizio possa essere la svolta decisiva per la sua carriera.

Robert Pattinson, che appunto interpreta il fotografo, mette in scena un uomo frustrato, incapace di farsi prendere sul serio, un uomo concentrato sui propri problemi che vede in James Dean la luce che sta da tempo cercando.

È facile capire quanto il regista cerchi di dare più importanza alla fotografia che ai personaggi stessi, perché alla fotografia viene dato l’arduo compito di riuscire a fermare ed esprimere l’anima delle persone, cercando, in qualche modo, di indurre il lettore a cogliere uno sguardo anche da un’immagine. Rammaricata, credo che Corbijn non sia riuscito ad esprimere in modo corretto questa capacità della fotografia, e credo non sia nemmeno riuscito a far uscire la personalità cupa e brillante di James Dean. Finito il film, la personalità che rimane è quella di un fotografo arrivista che utilizza un attore emergente per gonfiare la propria carriera, senza dirci niente, appunto, né sulla fotografia e né sull’attore.

Si ringrazia il Cinema Teatro Galliera senza il quale questa recensione non sarebbe stata possibile.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.