Tutte le parole che un non bolognese deve conoscere con la lettera “M”

carica di mamelucchi

M (prima parte, mac-mam)

maccheggioBOC s.m. 1 coso, affare, oggetto di bizzarra fatta, marchingegno; “cos’è quel maccheggio?” 2 sotterfugio, stratagemma; “ma sa che per entrare dobbiam fare un maccheggio” ♦ dal dialetto macàgg’ s.m. (=)

maccherone /a/ s.m. 1 accordo, generalmente di natura truffaldina; “con lui là facciamo un bel maccherone e siamo a posto” 2 problema; “hai preso a mano un bel maccherone va là!”

magone s.m. tristezza, struggimento, accoramento; “non ci venivo da anni in questa casa, ho il magone” ♦ dal dialetto magån s.m. ventriglio, ventricolo carnoso degli uccelli, per est. insieme del cibo contenuto nello stomaco e non smaltito, groppo in gola, (=)

magata s.f. impresa, azione ammirevole che risolve un problema; “hai fatto una gran magata a trovarci i biglietti gratis” ♦ dal dieletto maghé s.f. (=)

maletta /a/ s.f.  situazione complicata, problema, contrattempo. N.V.P. ♦ sembra derivare dallo spagnolo maleta s.f. valigia, anche se l’etimologia in questione non è stata mai verificata.

malippoBOC s.m. disordine, confusione, trambusto. Ha una connotazione prevalentamente gioiosa; “metti a posto la camera che c’è un malippo da far spavento” ♦ dal dialetto malépp s.m. (=)

manetta (andare a) loc. andare molto veloce; “la nuova Ducati va a manetta” ♦ dal dialetto manatta s.f. maniglia, manetta, acceleratore. Vedi anche andare a (busso, schiodo)

manicoBOCs.m. persona abile, talentuosa in generale o versata in una particolare attività. Si usa prevalentemente in due ambiti, motoristico e sessuale; “…tranquillo, sono un manico a far le curve”

malnettoBOC/a/ s.m. sporco; “guarda qua, sei tutto sporco di fango, malnetto! cit. mia nonna ♦ dal dialetto malnàtt s.m. pornografico, (=)

mammalucco /a/ s.m. mammalucco, scemo, tonto; ” lasciatelo dire, sei davvero un gran mamalucco” ♦ dal dialetto mamalócc s.m. (=). I Mamalucchi [dall’arabo mamlūk, propr. «schiavo comperato»]  erano gli appartenenti alle milizie turche e circasse, originariamente formate da un corpo di schiavi convertiti all’islamismo, che, fra il sec. 13° e il 16°, acquistarono grande potere politico in Egitto, e furono poi definitivamente sconfitte da Napoleone I. Molto raro. Vedi anche invornito, ismito, semo, stordito


Elenco simboli e abbreviazioni

agg. ………………….aggettivo/aggettivale
avv. ………………….avverbio/avverbiale
BOC ………………….Bolognesità d’Origine Controllata
f. ………………………femminile
inter. ………………..interiezione
inter. impr. ………..interiezione impropria
loc. ……..……………locuzione
m. ..………………….maschile
prep. ………………..preposizione/preposizionale
pron. ………………..pronominale
s. ……………………..sostantivo
top. ……...………….toponimo
v. ……………………..verbo/verbale
(=) ……………………di uguale significato
/n/ sta per nipoti e indica i lemmi coniati o utilizzati prevalentemente dai nati nel decennio’90-2000.
/a/ sta per antenati e indica i lemmi in dialetto o più vicini al dialetto, usati dai nonni e a volte dai nipoti.

I lemmi non seguiti dai simboli /n/ e /a/ non è stato possibile iscriverli in una categoria ben definita, per mancanza di dati certi sulle loro origini, o per il loro uso trasversale da parte degli appartenenti a tutte le generazioni, compresa quella di mezzo, cioè quella dei nostri genitori. La sigla N.V.P. (non verificato personalmente) identifica i lemmi per cui non abbiamo riscontro diretto, ma in uso in tempi o ambienti diversi da noi non vissuti o frequentati.

Per quanto riguarda l’ortografia dei lemmi è stato utilizzato l’OLM (Ortografia Lessicografica Moderna) del dizionario Bolognese – Italiano di Luigi Lepri e Daniele Vitali. All’occorrenza, abbiamo consultato il Dizionario Slang di Fernando Pellerano, il Vocabolario del Dialetto Bolognese di Gaspare Ungarelli e il volume edito dalla CARISBO Benéssum, alla ricerca dello stupure perduto errando fra dialetto e gergo a Bologna e dintorni di Andrea Mingardi. La fonte principe resta comunque l’esperienza personale.



 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.