“SLANG BOLOGNESE”: tutte le parole che un non bolognese deve conoscere con la lettera “N”

Tutte le parole che un non bolognese deve conoscere con la lettera “N”

slangBolognese_letteraN

il maiale dei Pink Floyd, che purtroppo non si può mangiare

N, prima e ultima parte (nat-num)

natale /a/ s.m. nel prov. durare da ∼ a santo stefano, durare poco; “questo cellulare fa schifo, la batteria dura da natale a santo stefano” ♦ dal dialetto nadèl s.m. nel prov. durèr da ∼ a San stêven, (=)

nanénBOC /a/ s.m. lettino per bambini; “dai, è ora di andare a nanén” ♦ dal dialetto nanén s.m. (=)

nasare v. intuire, capire una cosa con il minimo indizio; “ho un po’ nasato la situazione e ho capito che con due fiori l’avrei guzzata” ♦ dal dialetto nasèr v. (=), annusare, valutare una persona

nasca /n/ s.f. naso; N.V.P.. Vedi anche canappia

(farsi di) nebbia loc. nascondersi, sparire; “quando è arrivata la mia ex mi son fatto di nebbia

nidoBOC /a/ s.m. insieme di cianfrusaglie e zavagli senza valore raggruppate in modo disordinato nei cassetti, come a formare, appunto, un nido; “se non butti via quei nidi te li caccio nel rusco” ♦ dal dialetto nîd s.m. (=), nido, donna indesiderabile

ninàttBOC /a/ s.m. maiale, suino. Vedi anche ninino

nininoBOC s.m. 1 maiale, suino; “forse il ninino si chiama così perché quando lo accoppano fa ni ni!” cit. bambino in macelleria 2 persona golosa, ingorda; ” ho mangiato come un ninino” ♦ da ninén s.m. (=), persona sudicia o viziosa. Vedi anche ninàtt

ninoBOC s.m. bambino; “nino, vieni che è pronto da mangiare” Così mi chiamava mia nonna da bambino. Deve trattarsi di un lemma usato da un limitatissimo numero di persone, perché non è presente in nessuna delle nostre fonti ♦ quasi sicuramente dall spagnolo niño s.m. (=). Vedi anche putén

nizzoBOC /a/ s.m. livido; “cos’hai fatto che hai un nizzo sul braccio?”

noce s.f. pugno dato con le nocche, in testa; “oh cinno bona che se no ti tiro una noce” ♦ dal dialetto nûs s.f. (=)

(prendere dei) nomi /a/ loc. essere offesi, insultati; “non sai quanti nomi ho preso quando gli ho detto che paccavo” dal dialetto nómm s.m. (=), nome

numero nelle loc. 1 fare un (gran) ∼, compiere un gesto incredibile, impressionante; “Dzema ha fatto un gran numero contro la Samp” 2 fare il proprio ∼, compartarsi male, fare una stupidaggine, creare scompiglio; “oh cinno smettila di fare il tuo numero!” ♦ dal dialetto nômmer s.m (=). Per 1 si può usare anche l’inglesismo number

 

Elenco simboli e abbreviazioni

agg. ………………….aggettivo/aggettivale
avv. ………………….avverbio/avverbiale
BOC ………………….Bolognesità d’Origine Controllata
f. ………………………femminile
inter. ………………..interiezione
inter. impr. ………..interiezione impropria
loc. ……..……………locuzione
m. ..………………….maschile
prep. ………………..preposizione/preposizionale
pron. ………………..pronominale
s. ……………………..sostantivo
top. ……...………….toponimo
v. ……………………..verbo/verbale
(=) ……………………di uguale significato
/n/ sta per nipoti e indica i lemmi coniati o utilizzati prevalentemente dai nati nel decennio’90-2000.
/a/ sta per antenati e indica i lemmi in dialetto o più vicini al dialetto, usati dai nonni e a volte dai nipoti.

I lemmi non seguiti dai simboli /n/ e /a/ non è stato possibile iscriverli in una categoria ben definita, per mancanza di dati certi sulle loro origini, o per il loro uso trasversale da parte degli appartenenti a tutte le generazioni, compresa quella di mezzo, cioè quella dei nostri genitori. La sigla N.V.P. (non verificato personalmente) identifica i lemmi per cui non abbiamo riscontro diretto, ma in uso in tempi o ambienti diversi da noi non vissuti o frequentati.

Per quanto riguarda l’ortografia dei lemmi è stato utilizzato l’OLM (Ortografia Lessicografica Moderna) del dizionario Bolognese – Italiano di Luigi Lepri e Daniele Vitali. All’occorrenza, abbiamo consultato il Dizionario Slang di Fernando Pellerano, il Vocabolario del Dialetto Bolognese di Gaspare Ungarelli e il volume edito dalla CARISBO Benéssum, alla ricerca dello stupure perduto errando fra dialetto e gergo a Bologna e dintorni di Andrea Mingardi. La fonte principe resta comunque l’esperienza personale.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *