SPECIALE BBU – NOTTE OSCAR 2016: MIGLIOR REGIA

0
218
I CANDIDATI ALLA “MIGLIOR REGIA” PER LA 88ª EDIZIONE DELLA NOTTE OSCAR:
  • “Room” di Lenny Abrahamson 
  • “Revenant – Redivivo” di Alejandro González Iñárritu
  • “Il caso Spotlight” di Tom McCarthy
  • “La grande scommessa” di Adam McKay
  • “Mad Max: Fury Road” di George Miller
Siamo di fronte, arrivati quasi al culmine delle categorie recensite, ad una premiazione che sembra già scritta. Dopo aver vinto tre Golden Globe 2016 come “miglior film drammatico“, “miglior regia” e “miglior attore in un film drammatico“, il pluricandidato (con 12 nomination all’Oscar) “Revenant” di Iñárritu sembra l’unico probabile vincitore. Sarebbe la prima volta che un regista vince per due anni di seguito l’Oscar per le stesse categorie. Infatti, anche “Birdman” era candidato (per la Notte Oscar 2015) a “miglior regia” e “miglior film“, vincendo la statuetta per entrambe. Insomma, Iñárritu quest’anno ci prova di nuovo.
Notte Oscar 2016: Il caso Spotlight, Tom McCarthy
Notte Oscar 2016: Il caso Spotlight, Tom McCarthy
Ci sarà qualche rivale degno di nota? A quanto pare “Il caso Spotlight” rappresenta l’insidia più grande. In effetti, sondando il terreno, sono molti a ritenerlo più meritevole per la maggiore consistenza che pare abbia la trama di questo film. La regia di Tom McCarthy, però, non ha niente di eccezionale. Sarà per il “Critics Choice Award” e il “SAG Award” vinti per il “miglior cast” tanta fama di rivale?
Cosa ne pensate de “La grande scommessa“? Mentre ci sono alcuni che inseriscono senza via d’uscita questo film al terzo posto, io lo ritengo a pari merito con il collega precedente. Anzi, ritengo che a livello di regia possieda qualcosa di più. L’originalità non sta tanto nelle riprese stesse, ma nei diversi primi piani dei protagonisti che hanno il compito di svelare la personalità dell’inquadrato. Adam McKay può arrogarsi il merito di essere riuscito in questo più degli altri candidati. Nessuno escluso.
Notte Oscar 2016: Mad Max: Fury Road, George Miller
Notte Oscar 2016: Mad Max: Fury Road, George Miller
Mad Max: Fury Road” gode largamente del favore della critica e di un numero spropositato di candidature: 10. Un po’ come “Revenant“, la domanda che viene da porsi è la stessa: ma è davvero un capolavoro meritevole di tante attenzioni? Miller ed Iñárritu avranno un segreto in comune.
Finisce per ultimo, senza troppe ragioni, “Room” di Lenny Abrahamson. La candidatura a “miglior film” ha ragione di essere, come la candidatura di Brie Larson come “miglior attrice protagonista“, sebbene la scalata sia molto difficile per entrambe le categorie. In questo caso credo che abbia preso ingiustamente il posto di “The Martian“: sicuramente la regia di Ridley Scott avrebbe scalato qualche posizione e avrebbe dato più filo da torcere al favorito “Revenant“.
Quali sono le vostre impressioni? Lasciateci un commento!