STAR WARS. IL RISVEGLIO DEL MITO

0
275
Il logo ufficiale

“Chube, siamo a casa”

Da anni moltissimi aspettavano di ri-sentire queste parole pronunciate da un inossidabile Harrison Ford-Han Solo all’incolto e fedele Chewbacca.
Ebbene, due giorni dopo un’anteprima mondiale in pompa magna tenuta il 14 dicembre scorso a Los Angeles alla presenza di giornalisti e dello star system d’oltreoceano, ‘Star Wars: Episodio VII – Il Risveglio della Forza’ è atterrato anche nei nostri cinema, mettendo la parola ‘fine’ alla lunga attesa del settimo film della saga più longeva del cinema mondiale. Fenomeno pop che più pop non si può, tanto da essere presente persino in pubblicità di svariati prodotti, il mito è tornato a ripopolare la nostra fantasia attraverso cavalieri Jedi, Sith e Lato Oscuro, spade laser, droidi e pianeti di una galassia lontana lontana.

“Chube, siamo a casa!”

Da quando, nell’ottobre 2012, la Disney ha annunciato ufficialmente l’acquisto della LucasFilm (con relativo sfruttamento economico in termini di merchandising) le teorie dei fan su come sarebbe stato il settimo episodio si sono affastellate, alimentate da blog, webzine, social network e giornali dell’intero pianeta. Nei mesi precedenti all’uscita del film, nonostante i dubbi sul fatto che casa Disney potesse non essere il luogo adatto a ridare Forza alla saga, a rassicurare gli animi dei fan sono stati il coinvolgimento, in veste di addetti ai lavori, di veterani della saga e i vari trailer pubblicati in rete. Oltre al “risveglio” del cast originario rappresentato dall’ardita Principessa Leia, dai droidi C-3PO e R-2D2, nonché da Han Solo e Chewbacca, vediamo anche facce e personaggi nuovi di zecca. Dopo i primi, a fare irruzione nel nostro immaginario tocca al nuovo cattivo Kylo Ren, alla giovane Rey, al ribelle Finn, al simpatico droide BB-8, all’abile Poe Dameron, al Capitano Phasma, al Generale Hux e al supremo leader Snoke, che amalgamandosi ai vecchi eroi riescono ad alimentare la trama e creare una chimica fantasy perfetta, o quantomeno impeccabile.

Risveglio della Forza e del mito, nonostante i quasi quarant’anni dalla creazione della trama e del franchise, ma anche una rinascita del business che gravita intorno all’universo Star Wars. E dopo una manciata di anni trascorsi con la passione per la saga tenuta sopita, ecco che si ricomincia da capo. Mentre l’impero Disney comunica che si amplierà di due parchi giochi a tema, ad invadere da mesi i vari Disney store e non solo sono svariati gadget, da utili zaini a forma di elmo di Stormtrooper o droide fino a riproduzioni del mitico Millennium Falcon, degli X-Wing, di spade laser, di repliche esatte dei droidi, di pupazzi e di plastici in miniatura dei vari personaggi, mentre le librerie e i negozi specializzati strabordano delle nuove edizioni in Blu-Ray da collezione con packaging originale e vari contenuti speciali, oltre a vari fumetti targati Marvel, una nuova collana di romanzi e di videogiochi, tutti legati al mondo di Star Wars.

La locandina ufficiale del film

Un risveglio della Forza che si sa durerà ancora molto. In sala almeno fino al 2020, con un film all’anno. Gli episodi VIII e IX, infatti, faranno da seguito nel 2017 e il 2019, cadenzati dai già annunciati spin-off della Star Wars: Anthology, di cui il primo è già in lavorazione e in uscita nel dicembre 2016. Poi un progetto, nel 2018, dedicato a Han Solo e un terzo film nel 2020, ancora non annunciato, ma che in molti sperano sarà incentrato su Boba Fett.

Business a parte, la riscoperta cinematografica di una saga come quella di Star Wars ha sicuramente ridato linfa vitale al fantasy d’avventura, genere molto amato ormai da anni, riconfermandosi un’opera spettacolare e unica al tempo stesso, che ha esercitato – e continua a esercitare – fascino sull’immaginario di generazioni intere. Anche se ormai gli incassi totali della pellicola hanno superato il miliardo di dollari, volendo essere meno calcolatori e più poetici, filtriamo tutto ciò che è in qualche modo legato al mondo creato da George Lucas più di tre decenni fa come un tentativo perfettamente riuscito di far innamorare le nuove generazioni di un qualcosa di magneticamente bello, abbattendo barriere generazionali e facendo coincidere i gusti di molti padri e figli (almeno per quanto riguarda una saga!)
Quindi non ci sarà da meravigliarsi se in fila fuori dal cinema troverete papà vestiti da Darth Vader e bambini con una spada laser in mano, o trentenni con l’elmo da Stormtrooper. È tutto normale.
La Forza scorre potente in loro.