ArtRockMuseum, dieci appuntamenti gratuiti che scoprono la nuova scena musicale italiana nel cuore di Bologna.

di Roberta Frigeni

 

ArtRockMuseum vuole essere una finestra sulla realtà musicale bolognese più recente, e un accento sulle culture giovanili: per questa terza edizione, sempre organizzata da Genius Bononiae. Musei nella Città al centro della scena saranno ancora le sperimentazioni musicali e il tentativo, ben riuscito, di attrarre giovani artisti e nuovi generi in un luogo suggestivo e ricco di storia.

Arte e musica si incontrano a Palazzo Pepoli, in Via Castiglione 8, sede del museo della storia di Bologna, con una serie di showcase ed eventi tutti gratuiti, che vantano nomi come Paolo Benvegnù, Fast Animals and Slow Kids, Dente, Edda, Giorgio Poi, Rancore; dall’8 marzo si tengono tutti i mercoledì alle 19.30 e fino al 10 maggio.

L’ambiente museale fornisce agli artisti, abituati a calcare palchi più ampi, un contesto più intimo e sommesso, che con la sua informalità riesce ad arrivare in maniera più immediata agli ascoltatori. In qualche caso questi saranno i fortunati ascoltatori di album di recente uscita, o di collaborazioni inedite.

Oltre a far sentire i propri lavori, le interviste e il dialogo con il curatore della rassegna Pierfrancesco Pacoda si alterneranno alla musica perlopiù inedita, dando così la possibilità agli artisti di raccontarsi e di promuovere sia le nuove uscite, che le date dei tour in programma a Bologna.

 

Per il calendario completo degli eventi visita il sito di Genius Bononiae http://www.genusbononiae.it/eventi/artrockmuseum3-suoni-nuovi-palazzo-pepoli/attachment/arm3_prog/.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.