Una guida ai musei di Bologna per gli studenti dell’Alma Mater.

“La cultura è l’unico bene dell’umanità che, diviso fra tutti, anziché diminuire diventa più grande.” (Hans Georg Gadamer)

i musei di Bologna
i musei di Bologna

Ebbene si, abbiamo bisogno di acculturarci, e per farlo non c’è modo migliore che visitare un museo. In questa guida il mio obiettivo sarà quello di indicarvi i principali enti museali del territorio bolognese che consentono l’ingresso gratuito e/o scontato agli studenti universitari.

Sono presenti a Bologna ben 12 realtà museali facenti parte dell’istituzione Bologna Musei, che in accordo con il Comune bolognese consentono l’accesso totalmente gratuito agli studenti dell’Alma Mater Studiorum. Tra questi, ve ne presentiamo quattro.

MAMBO, Via Don Minzoni 14

mambo bologna
mambo bologna

Il museo, detto anche GAM (Galleria d’arte moderna), situato in pieno centro storico, conserva le opere di artisti che vanno dal secondo dopoguerra fino ai giorni nostri.

I protagonisti principali delle collezioni permanenti  sono: Renato Guttuso, Enrico Castellani, Michelangelo Pistoletto, Jannis Kounellis, Alberto Burri. Un’ampia sezione (o Museo Morandi) è dedicata all’artista bolognese Giorgio Morandi.

Al Mambo, in occasione della “Settimana internazionale della Performance”, organizzata dal museo stesso, vengono presentate le più importanti esperienze di body art e performance, con la partecipazione di artisti-performer come Marina Abramovic e Gina Pane. Oltre alla collezione permanente si tengono alcune mostre temporanee.

Attualmente l’esposizione in corso è VHS+ (13/10/2018- 17/02/2019): allestita all’interno della project room del museo, la rassegna video pone l’attenzione sulle pratiche di comunicazione audiovisive tra il 1955-2000. La curatela è affidata a SIlvia Grandi e vede la collaborazione del Dipartimento di Arti dell’Università di Bologna.

COLLEZIONI COMUNALI D’ARTE, Piazza Maggiore 6

collezioni comunali bologna
collezioni comunali bologna

Le Collezioni comunali occupano il secondo piano di Palazzo d’Accursio.

All’interno del museo è possibile trovare opere che vanno dal Duecento al Novecento, frutto di un patrimonio che è andato ad arricchirsi nel corso del tempo.

Tra gli artisti di punta troviamo il pittore neoclassico Donato Creti, a cui sono dedicate ben due sale e artisti come Vitale da Bologna e Ludovico Carracci.

MUSEO CIVICO ARCHEOLOGICO, Via dell’Archiginnasio 2

museo civico archeologico bologna
museo civico archeologico bologna

Il museo, fin dalla sua inaugurazione nel 1881, ha sede all’interno di Palazzo Galvani.

Può essere considerato tra le più importanti raccolte di archeologia italiana: partendo dalla sezione etrusca possiamo conoscere l’evoluzione dell’Etruria padana, in un percorso che va dalla preistoria all’età romana.

Molto importante la sezione dedicata all’archeologia egizia, tra le più importanti d’Europa.

MUSEO CIVICO MEDIEVALE, Via Manzoni 4

museo civico medievale bologna
museo civico medievale bologna

Sito all’interno di Palazzo Fava, residenza storica risalente al XV secolo, il Museo Civico medievale presenta un vasto nucleo di monumenti sepolcrali, oltre ad opere longobarde e ad una ricca raccolta di codici miniati, testimonianza della proliferante arte della miniatura in ambito bolognese. In alcune sale  è possibile ammirare affreschi dei Carracci che decorano le volte.

Gli altri 7 musei facenti parte dell’istituzione Bologna Musei sono: Museo della Musica, Museo del Patrimonio Industriale , Museo del Risorgimento, Museo della Tappezzeria, Museo per la Memoria di Ustica, Museo Davia-Bargellini e Casa Morandi.

Degli ultimi tre musei sopraelencati, oltre ad essere gratuiti per gli studenti, sono a libero accesso per tutti.  Per maggiori informazioni sui vari musei e riguardo gli orari e le modalità di accesso potete consultare il sito http://www.museibologna.it

Oltre ai complessi ad accesso gratuito, vi segnalo due musei imperdibili e che effettuano delle riduzioni studentesche sulla tariffa base:

PINACOTECA NAZIONALE, Via delle Belle Arti 5/6

⇒ COSTO: 3€

pinacoteca nazionale bologna
pinacoteca nazionale bologna

La Pinacoteca Nazionale è situata in pieno centro universitario, nell’ex noviziato gesuita di Sant’Ignazio, connessa all’Accademia di Belle Arti.

La Pinacoteca  conserva opere della pittura emiliana e di artisti che ebbero contatti con l’ambiente bolognese, databili tra il XIII e il XVIII secolo.

Possiamo trovare pittori del calibro di: Vitale da Bologna, Giotto, Francesco Francia, Tiziano, Perugino, Raffaello, Vasari ed i Carracci a cui è dedicata un’intera sala.

Per maggiori informazioni sul museo: http://pinacotecabologna.beniculturali.it

MUSEO EBRAICO, Via Valdonica 1/5

COSTO: 3€

museo ebraico bologna
museo ebraico bologna

Il museo, all’interno dell’ex ghetto ebraico della città, sorge in un luogo suggestivo per la comunità ebraica.

Esso si suddivide in vari spazi di cui uno dedicato alle collezioni permanenti, nelle quali si focalizza l’attenzione sul tema dell’identità ebraica e ci si immerge nelle vicende storiche del popolo ebraico, mantenendo un forte vincolo tra storia antica ed ebraismo contemporaneo.

Le due restanti sezioni sono dedicate a mostre temporanee e ad un Centro di documentazione dato da una biblioteca specializzata.

Per maggiori informazioni sul museo e consultazione orari: http://museoebraicobo.it/it

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.