Alessandro Bergonzoni in Piazza Verdi, martedì scorso – “Mi piace lasciarvi con un pensiero sul sapere pubblico”. A seguire, un lungo sospiro.

bergonzoni_saperi pubblici
bergonzoni_saperi pubblici

Anche Alessandro Bergonzoni, noto scrittore e attore, artista “amico” della città di Bologna, è salito sul palco di #SaperiPubblici martedì scorso.

È arrivato il momento di reagire, è arrivato il momento di cambiare, però nessuno lo va a prendere.

“Quand’è che andiamo a prendere il momento? Il momento arriva come in una devastazione. Fermerà mai il nostro treno sotto quella devastazione?”

Il suo intervento, “Prendere posizione, prendere corpo”, definibile quasi come una sagace lezione di semantica, invita il pubblico e gli studenti a ragionare sulle parole; non sul loro significato strettamente etimologico, quanto sulle sfumature e sul contesto in cui queste circolano, sui conduttori che veicolano i messaggi a noi destinati.

Cosa volete ancora dai noi scrittori, attori? Cosa volete dagli intellettuali, se lo siamo? Cosa volete dai professori? Siete voi! Gli esempi sono finiti, Ciotti, Gino Strada, Mandela…sono finiti gli esempi, stanno finendo. Mancate solo voi come esempio. Mancate solo voi!

Siamo riusciti ad intercettarlo, per raccogliere un altro pensiero sull’evento. Ecco la sua risposta:

→ Per vedere il video completo, clicca qui – diretta facebook del 2 ottobre a cura dello staff di Saperi Pubblici.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.