Pasta Fresca Naldi. 3 parole. Trionfo della consonante “s”, pronunciata da bolognese doc, e della vocale “a”, la più aperta e solare di tutte.

Un locale che oggi compie 30 anni. Quanti meravigliosi, divertenti, piccoli spaccati di vita quotidiana, avrà collezionato in tutto questo tempo. Risiedendo in Via del Pratello, al numero 69, non avrà mai avuto modo di annoiarsi, neanche per un attimo. Alcune persone avranno aperto la sua porta per puro caso, altre l’avranno fatto su segnalazione di amici, altre ancora saranno state attirate dai sorrisi sinceri e contagiosi delle proprietarie, meravigliose nei grembiuli candidi e nei loro orecchini di perla.

Fate il possibile per conoscerlo, non ve ne pentirete. Attenzione, a tal proposito, ad andare a trovarlo negli orari giusti: dal martedì alla domenica, dalle 9:30 alle 14:30. Il venerdì e il sabato, eccezionalmente, troverete la porta aperta anche di sera, dalle 18:30 alle 23:00.

Prima di entrare, guardatevi attorno con attenzione. Troverete una lavagnetta ad accogliervi. Vi parlerà di pasta e fagioli, vi citerà spaghetti allo scoglio e tagliatelle al ragù, vi farà venire l’acquolina in bocca proponendovi tortelloni di ricotta con burro e pomodoro o di zucca con burro e salvia. Scelta difficile. Nel dubbio, è sempre possibile ordinarli entrambi. E ancora: tortellini in brodo o alla panna? Certo che i maccheroncini alle punte d’asparago potrebbero regalare grandi emozioni… Perché è così difficile prendere una decisione? Gli spaghetti al limone e prosciutto crudo sono una sicurezza. Per stare leggeri, esiste la gramigna alla salsiccia! Le orecchiette ai broccoli, per gli amanti del verde. Le trofie al pesto, o nella variante con patate e fagiolini, per i palati raffinati. Infine, la regina di Bologna, l’intramontabile lasagna.

Dopo aver scelto cosa ordinare e aver ricevuto la vostra vaschetta, calda calda, si aprono davanti a voi due possibilità: rimanere a pranzare all’interno del locale, oppure spostarvi, con il vostro bottino in mano, all’esterno, e andare a sedervi nei locali vicini, dispensatori di vino e birra. Il Barazzo e l’osteria Del Montesino sapranno accogliervi nel modo migliore, fidatevi. E non dimenticate Piazza San Francesco, nelle vicinanze, sempre pronta a regalarvi una suggestiva location in cui gustare il vostro piatto preferito.

Non allontaniamoci troppo, tuttavia. Rimaniamo concentrati sul nostro locale. Riflettiamo su come cerchi di interpretare e soddisfare le esigenze di chiunque. Del bolognese, innanzitutto, desideroso di acquistare le prelibatezze di Pasta Fresca in loco e poi di andare a cucinarle a casa, assieme alla propria famiglia. Degli studenti, sempre di fretta, bisognosi, in un arco di tempo circoscritto, di piatti gustosi e sostanziosi. Delle persone romantiche e raffinate, amanti della buona tavola, ma anche di un profumato bicchiere di vino, da consumare nei locali vicini, e di posti suggestivi, come Piazza San Francesco, in cui recarsi per aggiungere una nota ancora più emozionante alla propria pausa pranzo.

Il Pratello, si sa, funziona proprio in questo modo. È un quadro meraviglioso, che vive e si nutre di tutti i colori che lo compongono: locali come Pasta Fresca Naldi, piazze, ciottoli, musica, profumi misteriosi, indimenticabili, capaci di renderlo unico.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.