Quante volte ti sei ritrovato a dover affrontare un periodo totalmente no in piena sessione d’esame? O hai addirittura pensato di mollare l’università per colpa dello stress eccessivo per un esame andato male e riprovato una miriade di volte, o un professore che complica la già intricata esistenza in quella selva oscura che è l’università?
Ma anche crisi di natura personale che spesso portano a fare scelte in sfavore di altre, compromettendo in molti casi la stessa carriera universitaria.

Il più delle volte, basta semplicemente rivolgersi a qualcuno – possibilmente una figura specializzata che risponda alla voce ‘psicologo’ – che ci guidi in questi passaggi di vita nei quali parlare con una persona fidata e sfogarsi non sempre aiuta appieno.
Purtroppo, nei medesimi casi, si preferisce spesso e volentieri ricorrere a farmaci (talvolta anche droghe)  o rivolgersi a persone di fiducia, che siano amici o il proprio partner, complice la paura del giudizio degli altri o l’eventuale e presunto costo elevato della seduta – con buona pace di chi ha sgobbato sui libri per anni con la speranza di essere d’aiuto al prossimo, senza contare il rischio elevato di ammorbare le persone con le quali si parla e appesantire e compromettere inutilmente il tipo di relazione che si ha con le stesse.

Stress
Stress

In ogni caso, non molti sanno che dal 1985 l’Università di Bologna offre in modo completamente gratuito il Servizio di Aiuto Psicologico (SAP) , rivolto agli studenti regolarmente iscritti e a quella fascia di giovani compresi tra i 20 e i 28 anni (se non studenti, bisogna risiedere a Bologna e afferire all’ Azienda USL cittadina).
Gli studenti neolaureati che non rientrino neanche tra i residenti non possono accedere al servizio ma possono comunque rivolgersi, in caso di bisogno di sostegno psicologico, ai vari C.S.M. – Centri di Salute Mentale AUSL di Bologna (come ad esempio quello del poliambulatorio di Villa Mazzacorati), dietro presentazione dell’ impegnativa del proprio medico di base e il pagamento del ticket agli sportelli CUP del poliambulatorio al quale ci si rivolge.

Naturalmente, anche gli studenti UniBo dei poli di Forlì, Rimini, Ravenna e Cesena che rispondano agli stessi requisiti possono accedere al servizio rivolgendosi alle rispettive Segreterie U.R.P.

Il servizio, estremamente utile in un percorso importante quale è quello universitario, è frutto di un’iniziativa dell’Istituto di Psicologia della Scuola di Medicina dell’Alma Mater Studiorum, nonché della pluridecennale esperienza dello staff formato da operatori dello stesso dipartimento di Psicologia.
Attualmente il Servizio ha attiva una convenzione con l’Azienda USL Città di Bologna e l’Azienda USL della Romagna, ricevendo al contempo anche un finanziamento da parte dell’UniBo.

Il servizio si rivela piuttosto utile per tutti quei ragazzi e quelle ragazze che presentano problemi di tipo emotivo e relazionale, difficoltà nella vita universitaria ma anche lavorativa, disturbi affettivi e legati al comportamento.

psicologia

Per avere accesso al SAP ed essere ricevuti, è necessario presentarsi alla segreteria dei Servizi Clinici (al Dipartimento di Psicologia, in via Carlo Berti Pichat n.5, al secondo piano) personalmente muniti del proprio badge universitario o di tesserino sanitario (se giovani adulti tra i 18 e i 28 anni, anche non studenti, purché afferenti all’USL di Bologna), dopodiché si procede con la compilazione di un questionario e di un modulo di consenso informato che garantisce la privacy nel trattamento di dati personali.
Il servizio prevede alcuni colloqui che hanno lo scopo di approfondire i motivi della richiesta di consultazione. Se risulta necessario, lo psicologo potrà proporre un percorso terapeutico a breve termine, individuale o di gruppo, con sedute a cadenza settimanale. Non vengono presi in carico casi di tossicodipendenza e casi per i quali viene richiesta un’assistenza prevalentemente di natura psichiatrica.

Che vi troviate nei momenti in cui vi sentite psicologicamente provati per varie ragioni o che siate nel peggiore sconforto dovuto all’ esamificio universitario, adesso che siete a conoscenza di questo utilissimo servizio offerto da mamma UniBo non esitate a rivolgervi a chi può seriamente darvi una mano ed essere un sano e utilissimo appiglio.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.